Quickribbon ...chiacchere all'archino...: Nessun fenomeno al mondo può impedire al Sole di risorgere

martedì 4 dicembre 2007

Nessun fenomeno al mondo può impedire al Sole di risorgere


Se ci fermassimo anche solo per un istante a osservare il cielo, non faremmo che pensare ad una meraviglia della natura, sfolgorante di luce brillante e splendente, e pensando a quell’astro, mosso dall’amor assieme alle altre stelle, non finiremmo di ricordare gli infiniti modi con cui noi abbiamo chiamato questo spettacolo cosmico, il Sole. Eppure gli antichi, sconcertati ancora dal fragore del crollo della possente torre di Babilonia, hanno pur sempre adorato una divinità imponente, onnipresente, capace di imporre la propria potenza su tutto e su tutti, arrivando laddove le tenebre riluttanti, a stento cercavano di sfuggire, rintanandosi nell’unico luogo dove alcuna luce mai turbasse il loro silenzio. Dove è luce non è tenebra come dove è tenebra non è luce, un dualismo perfetto che si sposa facilmente con l’accezione del bene e del male, di Dio e di Satana. Ma se entrassimo nella camera oscura e facessimo penetrare un piccolo raggio di luce, ci accorgeremmo che non è possibile vederlo, se non venendone colpiti, dunque chi ci assicura che tra le tenebre assolute non ci sia una luce che noi non possiamo vedere? Gli antichi, pregando la più potente tra tutte le divinità del loro pantheon, avevano concepito questo concetto, discernendone che dalla tenebra può splendere l’immensità della luce, che il bene sempre trionfa sul male. Ah quanti significati ancora oggi ha il sole e la luce…basti pensare all’ora solare, al calendario, all’oroscopo con i suoi calcoli astrusi, alla crescita, alla vita stessa, siamo irrimediabilmente legati al sole e alla luce, di conseguenza sciocco sarebbe pensare che in alcuni di noi ci possa essere nient’altro che male! Leggendo, invece, i significati del sole, in chiave iconografica, ci saltano immediatamente alla memoria la sua infinità la sua potenza, ma anche l’intelletto, la ragione, la vita stessa. Guardando la nostra meravigliosa bandiera, non ho potuto resistere alla tentazione di pensare al motivo di questa sua rappresentazione iconografica. Il nostro simbolo, l’elefante turrito, posto al centro di un disco solare, come il venerato disco di Ra, da cui dipartono raggi bianchi listati di blu. Curioso notare che in una semplice bandiera, siano racchiusi moltissimi elementi iconografici di profondo significato. La torre, l’archetipo della discesa verso l’infinito, come la biblica torre di Babele, la torre simbolo del potere e della caparbietà umana, la torre come mezzo di salita verso un regno celeste e divino che oramai non ci appartiene più. L’elefante, fra gli animali, il più adorato dalle culture e religioni dell’uomo sia orientale che occidentale, simbolo di saggezza, di longevità, di forza, di potenza, di vita, un elefante restio all’ignavia sempre pronto a sopportare il peso di una torre, come del mondo per Atlante. Torre ed elefante che trovano una perfetta armonia tra la terra, su cui l’elefante saldamente si poggia, ed il cielo al quale la torre protende oltraggiosamente i suoi merli. E poi il sole. Un sole che risplende di immenso il nostro simbolo, lo esalta universalmente caricandolo di quella potenza divina, oltre la forza la potenza, capace di far girare l’universo secondo le leggi cosmiche dell’energia, del primo motore immobile, un energia che si sprigiona attraverso quei raggi bianchi e blu, che squarciano di rosso fulmine l’universo maschile, proiettandolo verso il connubio con la sua parte recondita femminile. Una bandiera che certamente rende il concetto della sua natura. Una bandiera di cui bisogna soltanto esserne fieri.

Buch.

13 commenti:

leo ha detto...

GRANDE POST!!!

buch ha detto...

non esageriamo su....e io che ti dicevo che non mi piaceva un granchè!
sono contento che vi sia piaciuto!!!

Berio ha detto...

Un Post EPICO !!!
A me è piaciuto moltissimo!
E' scritto bene e mi ha trasmesso delle emozioni forti...
Ti faccio i miei complimenti e da briaco come mi pregio di essere c'hai un gotto pagato di sicuro !!!

ricchi ha detto...

Complimenti per questo post, bordelli. Emozionante. Da brividi.
Grazie !

moncio ha detto...

puttana eva....che brividi....
buch sei un grande......

Berio ha detto...

L'ho letto e riletto Buch.
E l'ho segnalato agli amici extramoenia sul blog http://torraioloextramoenia.blogspot.com/

Castle ha detto...

Buch riscuoti sempre + successi...berio la prommessa della bevuta gliela devi mantenere!!!...se poi il buch si tira indietro...lo sostituisco io non ci so' problemi! :-)

buch ha detto...

grazie grazie....poi lo sapete che non so più cosa dire quando fate troppi complimenti...(pensare che l'ho scritto all'una di notte ed ero incazzato nero perchè su wikipedia non c'era niente della mitologia del sole e quello che avevo scritto non mi avvinceva nemmeno tanto) comunque grazie davvero a tutti!

Anonimo ha detto...

COMPLIMENTI BUCH....uno dei + bei post di ttt il blog...cn qll tue parole c hai regalato emozioni fortissime....GRAZIE-----Negrelli

Anonimo ha detto...

COMPLIMENTI BUCH....uno dei + bei post di ttt il blog...cn qll tue parole c hai regalato emozioni fortissime....GRAZIE-----Negrelli

Canapetta ha detto...

Complimenti! Non ho parole per commentare quanto ho letto sulla nostra bandiera.
Se il futuro della Torre è nelle vostre mani, cari Bordelli, allora sarà un grande futuro.

polvere ha detto...

Bravo Buch
ragazzi seguite il suo esempio...i libri e lo studio aiutano e ti aprono infiniti ed inimmaginabili orizzonti.
Buch sei un futuro e certo dirigente. Continua cosi'.
Polvere

Castle ha detto...

ESATTO BUCH AVRAI UN FUTURO COME DIRIGENTE...SARAI QUELLO CHE REGGERA IL MOCCOLO AL CAPITANO!!! :-P...SCHERZO!!!

POLVERE MA CHI SEI???

NON SIAMO UNA CONTRADA GRANDE, SIAMO UNA GRANDE CONTRADA